Enzo Tiezzi
Tempi Storici, Tempi Biologici: venticinque anni dopo
Donzelli, Roma (IT), 2005, pp. 206. ISBN 88-7989-970-8

«Mentre con lo schiudersi del nuovo millennio la scienza celebra i fasti di risultati fino a ieri semplicemente inimmaginabili, è nello stesso tempo davanti agli occhi di tutti una crisi radicale nel nostro rapporto con la natura. C’è il rischio concreto di un abbassamento della qualità della vita, di una distruzione irreversibile di fondamentali risorse naturali, di una crescita economica e tecnologica che produce disoccupazione e disadattamento».
La lettura di questo libro, qui riproposto in un’edizione interamente riveduta a distanza di venticinque anni dalla prima stesura, evidenzia l’attualità dei problemi trattati; addirittura profetiche si rivelano molte delle previsioni avanzate nella prima edizione – e qui verificate e riproposte – circa il nucleare, le biotecnologie, l’effetto serra e le catastrofi annunciate. Il lettore ha modo così di rintracciare le originali basi scientifiche che avrebbero poi portato, negli anni a noi più vicini, alla formulazione di un concetto chiave come quello di «sviluppo sostenibile». La modernità di Tempi storici, tempi biologici sta proprio nell’avere intuito l’intreccio tra economia sostenibile e fisica evolutiva, tra valori etici e politica ambientale, tra estetica e scienza della complessità. La rivisitazione del testo, con nuove aggiunte introdotte alla luce delle sfide del nuovo millennio, è anche un’occasione per approfondire le grandi rivoluzioni del pensiero scientifico e filosofico di questi ultimi anni: quelle segnate da Ilya Prigogine e Gregory Bateson, Herman Daly e Stephen Jay Gould.
Il tempo è la chiave di lettura per riscoprire leggi e storia, evoluzione e miti, biodiversità e bellezza.

Edizioni precedenti:
Tempi Storici, Tempi Biologici
Garzanti, Milano, 1984
Tempos Históricos, Tempos Biologicos
Livraria Nobel, Sao Paulo, 1988, pp. 204. ISBN 85-213-0522-4
Tiempos Históricos, Tiempos Biologicos
Fondo de Cultura Economica, Città del Messico, 1990, pp. 279. ISBN 968-16-3339-3
Tempi Storici, Tempi Biologici: vent’anni dopo
Donzelli, Roma (IT), 2001, pp. 284. ISBN 88-7989-632-6

Enzo Tiezzi, La Bellezza e la Scienza
Cortina, Milano, 1998
Prefazione di Pietro Cascella

Archimede raccontava che gli interessavano solo cose “belle e sottili”. Sempre di più, invece, la scienza ha preso la strada dell’”estetica” e sempre di più è evidente che l’umanità ha bisogno di una scienza che sia in armonia con la natura, non più basata su quell’assunto antiestetico, proprio della visione di Cartesio e Bacone, secondo il quale nella scienza contano solo quantità e numeri e non anche qualità e bellezza. Oggi la conoscenza scientifica dei complessi meccanismi della natura non può più prescindere dall’uso dei sensi e dalle categorie estetiche che affianchino la ragione nel percorso cognitivo. In questa nuova visione scientifica il telaio che tesse la trama è il tempo, i colori sono i fili e la tela è la materia in evoluzione.

Altre edizioni in inglese e spagnolo:

Beauty and Science
WIT Press, Southampton (UK), 2004

La Belleza y la Ciencia
Icaria, Barcellona (SP), 2006, pp. 126. ISBN 84-7426-844-3

Fermare il Tempo
[gallery ids=”768,769