BASIQ è un progetto di cooperazione tra aziende e partner scientifici per l’innovazione di filiere zootecniche e ortofrutticole all’interno del Piano Integrato di Filiera (PIF)  “Mangiare Corto per Guardare Lontano” finanziato nell’ambito del PSR Regione Toscana (2016-2017). Il PIF, coordinato da Cuoco a Domicilio & Co. Snc, coinvolge produttori primari e trasformatori di prodotti multifiliera a chilometro zero.

basiq1

basiq2

basiq3

basiq4

basiq5

basiq6

basiq8

basiq7

 

 

Obiettivi

Il progetto BASIQ per la misura 16.2 consiste nel promuovere un’innovazione di processo-organizzazione finalizzata a valorizzare i prodotti della Bottega Alimentare a partire da una chiara caratterizzazione in termini di Sostenibilità, Identità e Qualità.

BASIQ include un progetto pilota di realizzazione ex-novo di una filiera ortofrutticola a basso impatto ambientale composta da antiche varietà autoctone del territorio.

Con l’obiettivo di garantire il trasferimento di conoscenze dai partner scientifici agli operatori della filiera e creare una concreta operatività in termini di innovazione di processo-organizzazione, sono previsti obiettivi specifici:

Obiettivo specifico 1 #sostenibilitàconsiste nella definizione di azioni per realizzare prodotti a basso impatto ambientale (low carbon o carbon neutral). Sulla base della metodologia LCA – Life Cycle Assessment, saranno stimati i potenziali impatti di tutti i processi della filiera, dalla produzione delle materie prime alla trasformazione, fino alla commercializzazione del prodotto finito e confezionato. Il calcolo di specifici Indicatori di Sostenibilità su base LCA, come la Carbon Footprint (ISO14067), fornisce un’informazione quantitativa attendibile per valutare le implicazioni ambientali delle produzioni e attuare azioni di mitigazione-compensazione degli impatti. Dalla LCA può essere dedotta un’informazione quantitativa che descrive gli effetti delle azioni di innovazione attuate dagli operatori della filiera su basi certe e sarà oggetto di un’azione di comunicazione e valorizzazione ambientale di prodotto.

Obiettivo specifico 2 #identità: consiste nell’assicurare un controllo certo sull’originalità del prodotto e offrire una garanzia di autenticità come valore aggiunto per produttori e consumatori. Attraverso la caratterizzazione di un alimento, è possibile collegare inequivocabilmente prodotti finiti e materie prime utilizzate nei processi di trasformazione e individuare un riferimento territoriale certo. In questo modo è possibile evidenziare l’identità territoriale del prodotto, ovvero la sua tipicità, un autentico valore aggiunto sia per gli operatori della filiera, sia per il territorio d’origine, dove fattori storici, sociali ed economici hanno contribuito a creare un elemento di differenziazione, una unicità non riproducibile altrove. La tracciabilità è un elemento essenziale per assicurare sicurezza, autenticità e buona qualità degli alimenti.

Obiettivo specifico 3 #qualitàconsiste nel verificare e valorizzare le qualità nutrizionali e di sicurezza alimentare dei prodotti della filiera. Con riferimento alle filiere zootecnica e ortofrutticola (quest’ultima dedicata a prodotti autoctoni con un nuovo impianto nell’ambito del progetto pilota), le analisi nutrizionali saranno finalizzate alla realizzazione di prodotti trasformati ad alto valore nutraceutico. In particolare, il percorso di valorizzazione delle risorse genetiche autoctone permetterà di evidenziarne le caratteristiche nutrizionali e salutistiche rispetto ad altre produzioni convenzionali industriali.

Complessivamente, la realizzazione di una serie di alimenti a basse emissioni (low carbon), provenienti da filiere tracciabili e con alte qualità nutrizionali rappresenta un valore aggiunto per la caratterizzazione dei prodotti e la loro commercializzazione.

La caratterizzazione dei prodotti sostenibili, tracciabili e di alta qualità nutrizionale sarà oggetto di una comunicazione mirata. Soluzioni di valorizzazione del prodotto saranno oggetto di progettazione e rappresenteranno un ulteriore elemento di innovazione.